Continua la piantumazione in Riviera romagnola, il Green Booking!

Continua la piantumazione in Riviera romagnola, il Green Booking!

Si sarebbe dovuta concludere  con la piantumazione di ventiquattro piante di alloro alla scuola Annika Brandi di Riccione, la manifestazione Green Booking, iniziata lo scorso 21 novembre in coincidenza della giornata nazionale dell’albero. Ma, visto lo straordinario successo dell’iniziativa, si è deciso di prolungarla con nuove acquisizioni portando la piantumazione complessiva a oltre duecento alberi.

“La speranza è una sola” – ha detto il sindaco Gnassi – “ed è quella che iniziative come queste possano proseguire, per il significato materiale perché la crescita del nostro patrimonio arboreo è importantissima, ma soprattutto per la rilevanza simbolica. E se oggi, a distanza di un mese dai primi alberi piantumati in piazzale Marvelli a Rimini, siamo arrivati a 200 piante messe a dimora in tutti i comuni di costa da Cervia a Cattolica, non possiamo che ringraziare i promotori per la sensibilità dimostrata con un’iniziativa così originale nell’augurio che questo impegno non sia occasionale ma possa continuare nel prossimo futuro.”

Una grande soddisfazione per InfoAlberghi, azienda riminese che ha lanciato il progetto e adesso tira le fila del primo dei cinque anni in cui si articola il Green Booking. In questi trenta giorni, grazie al lavoro del Vivaio Bilancioni di Igea Marina, sono state messe a dimora 160 piante tra alberi, siepi e cespugli su tutta la riviera da Milano Marittima a Cattolica.

“Scopo del progetto è piantare mille alberi in riviera in 5 anni e soprattutto incentivare il turismo ecosostenibile” – questo quanto dichiara Andrea Sacchetti socio titolare, insieme a Lucio Bonini, di Info Alberghi srl, che continua – “gli alberghi che partecipano al progetto lo fanno perché credono al valore dell’iniziativa, e hanno donato una quota che è stata interamente spesa per l’acquisto di alberi. Noi, in cambio, abbiamo aggiunto una ulteriore quota e abbiamo dato maggiore visibilità agli alberghi del Green Booking, in modo da stimolare gli utenti a sceglierli, alimentando così un circolo virtuoso di buone pratiche”.

 

Fonte: www.dailygreen.it