Foreste in aumento: 11 milioni di ettari in Italia

Foreste in aumento: 11 milioni di ettari in Italia

Il ‘Primo rapporto nazionale sullo stato delle foreste e del settore forestale’ (RaFItalia), presentato al ministero delle Politiche agricole foreste italiane annuncia l’aumento delle aree forestali nel nostro Paese, con un incremento del 72,6% nel periodo che va dal 1936 al 2015 (più 4,9% dal 2005 al 2015). Oggi arrivano a coprire il 36,4% della superficie nazionale, circa 10,9 milioni di ettari.

Il report mette in rilievo sia i punti di forza che quelli di debolezza, elencando anche quelli da sviluppare. Tra gli aspetti critici l’importazione di legna e legname, pari a circa 3,75 milioni di metri cubi per il grezzo e a 14,46 per il semilavorato e la lotta agli incendi boschivi.

Gli aspetti positivi emersi riguardano il tasso di prelievo legnoso, molto al di sotto della media europea: preleviamo annualmente dal 18 al 37% mentre la media europea va dal 62 al 67%.

Ci sono anche ambiti su cui si deve lavorare di più: le imprese e gli addetti, con le prime che crescono e i secondi che diminuiscono; e ancora sulla valorizzazione del verde in città, sulla certificazione forestale, sui prodotti non legnosi e sulla formazione e sicurezza.