L’Economia Circolare è uno dei pilastri su cui si fonda l’Europa

L’Economia Circolare è uno dei pilastri su cui si fonda l’Europa

L’economia circolare, ovvero il modello basato sul recupero dei materiali, il riutilizzo di servizi e prodotti, ha creato nuovi posti di lavoro e miliardi di euro di valore aggiunto. Ed è necessaria per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile».

Nel 2018 è stato approvato il Pacchetto per l’Economia Circolare, una serie di modifiche a direttive EU per aumentare il riciclo e ridurre al minimo le discariche e la produzione di rifiuti. Un progetto che darà all’Europa una marcia in più rispetto ai paesi asiatici e agli Usa.

Si sono aperte anche nuove opportunità di business, dando origine a modelli inediti e sviluppando nuovi mercati, a livello nazionale e al di fuori dell’UE. Nel 2016 le attività circolari come riparazione, riutilizzo o riciclaggio hanno generato un valore aggiunto di quasi 147 miliardi di euro, con un investimento di circa 17,5 miliardi di euro. In Europa, il riciclaggio dei rifiuti urbani nel periodo 2008-2016 è aumentato e i risultati raggiunti sono molto incoraggianti.