Nel 2021 in Italia sono bruciati 158.000 ettari di boschi

Nel 2021 in Italia sono bruciati 158.000 ettari di boschi

Negli ultimi dieci anni la superficie boschiva in Italia è aumentata di circa 587 mila ettari, e oggi ammonta a oltre 11 milioni di ettari. L’anidride carbonica assorbita dalle nostre foreste ha visto un incremento di 290 milioni di tonnellate. Ma i nuovi Forest Reference Levels adottati dalla Commissione Europea prevedono che, mantenendo invariate le attuali modalità di gestione forestale (età e intensità dei tagli, modalità di rinnovazione della foresta, specie prelevate), tra il 2021 e il 2025 la quantità di CO2 assorbita nelle foreste e nei prodotti legnosi in Italia si ridurrà di circa il 7% rispetto al periodo di riferimento 2000-2009.

Le aree verdi nelle zone costruite nel nostro Paese rappresentano appena il 7,8%, e sono solo 8 su 109 i capoluoghi italiani che dichiarano di avere elaborato un Piano del verde. I roghi dell’estate 2021 sono avvenuti per l’87% tra Sicilia, Sardegna e Calabria. E’ urgente l’adozione di politiche adeguate per la Strategia Forestale Nazionale. Gli impegni annunciati alla Cop26 di Glasgow devono tradursi in una strategia integrata, in contrasto ai cambiamenti climatici.